L’eredità di Babele

Il Girovago (Ed. Nuova S1), in collaborazione con la Compagnia Teatro dell’Argine, presenta L’Eredità di Babele, la graphic novel nata in sinergia con il laboratorio interculturale Esodi. Ne parlano gli autori Giampaolo Parrilla e VinGenzo Beccia insieme al curatore del progetto Lorenzo Cimmino e al regista Vincenzo Picone.

Durante la serata: disegno live e performance tratta dallo spettacolo che andrà in scena dal 6 all’8 luglio 2018.

In un futuro distopico molto simile al nostro presente, un gruppo di ragazzi, in fuga da un invisibile nemico, trova riparo in una vecchia biblioteca abbandonata. Sono in trappola e uno di loro è gravemente ferito, per salvarsi devono compiere una scelta difficile. Inaspettatamente vengono attratti dal ritrovamento di un libro mitologico che dà inizio alla storia nella storia e che segnerà il loro futuro: L’Eredità di Babele.

In principio la lingua degli uomini era la medesima e così il loro modo di vedere il mondo, ma il crollo improvviso della Torre scatenò una spirale di eventi che portarono all’inaridimento della società, mentre il progresso tecnologico alimentava il collasso umano e sociale. Di epoca in epoca, vennero erette torri sempre nuove ma, come attraverso un prisma distorto, esse riflettevano solo le aberrazioni derivanti dalla cieca sopraffazione dell’uomo, mentre religione, Stato, economia e progresso generavano mostri bulimici di potere

Ingresso libero

Qui l’evento Facebook