La scuola morbida#3

Sempre più sentiamo parlare dell’importanza delle soft skill, ovvero quelle competenze relazionali, emotive e comunicative che ci permettono di interagire in un gruppo di lavoro, ma non solo.

Le competenze trasversali, però, non sono unicamente fattori da rendere produttivi in ambito professionale, ma indicatori di inclinazioni e predisposizioni da comprendere e valorizzare nel proprio percorso individuale, di orientamento e di acquisizione di fiducia in se stessi.

La scuola morbida è un ciclo di incontri per approfondire la centralità delle competenze trasversali e di un approccio sistemico e relazionale alla formazione per orientarsi e dare valore alle proprie attitudini. È un percorso di coinvolgimento o, come preferiamo chiamarlo, di community organizing: attraverso questi appuntamenti introduttivi su discipline, approcci e sguardi di educazione non formale e morbida, intendiamo creare un gruppo pilota con cui progettare e strutturare i prossimi passi di un percorso formativo comune.

Nel corso di questo ciclo di incontri affronteremo temi diversi ma complementari: dalle teorie della complessità (che mettono al centro le competenze trasversali) al relational design (che, andando oltre l’interaction design, guarda all’effetto relazionale di una progettazione), fino all’arte relazionale (che si concentra sull’emersione dei talenti nelle dinamiche di gruppo).

Ingresso libero.

Qui l’evento Facebook.