La scomparsa di mia madre | Proiezione

Proiezione di La scomparsa di mia madre di Beniamino Barrese (ITA, 2019,94′) in collaborazione con Rodaggio Film.

Modella e icona degli anni 60, Benedetta Barzini è stata la musa di artisti come Andy Warhol, Salvador Dalì, Irving Penn e Richard Avedon. Negli anni 70 abbraccia da militante la causa femminista, diventando scrittrice e docente acuta e controcorrente di Antropologia della moda, in eterna lotta con un sistema che per lei significa sfruttamento del femminile.
A 75 anni, stanca dei ruoli e degli stereotipi in cui la vita ha cercato di costringerla, desidera lasciare tutto, per raggiungere un luogo lontano, dove scomparire. Turbato da questo progetto – radicale quanto indefinito – suo figlio Beniamino comincia a filmarla, determinato a tramandarne la memoria.
Il progetto si trasforma in un’intensa battaglia per il controllo della sua immagine, uno scontro personale e politico insieme tra opposte concezioni del reale e della rappresentazione di sè, ma anche un dialogo intimo, struggente, in cui madre e figlio scrivono insieme le ipotesi di una separazione, difficile da accettare e forse impossibile da raffigurare.
Il film è stato selezionato dal Sundance 2019 nella sezione «World Cinema Documentary» e ha vinto numerosi premi sia nazionali che internazionali tra i quali: il «Women in Film Awards Italia», il «Premio Tasca d’Oro» al Salina Doc Fest, la «Menzione Speciale della Giuria Italia» al Biografilm 2019, il Premio UCCA «L’Italia che non si vede”, il «Gran Premio della Giuria» al Global Cinema Film Festival of Boston (GCFF) 2019.
È stato candidato finalista agli EFA e candidato ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento ultime edizioni.

Il 1 settembre Benedetta Barzini sarà ospite alle Serre di «Cinque cose Con»

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Sito web

Evento Facebook