SEMÌNO cresce: vuoi far parte della rete?

Curcuma, gombo/okra, fagiolo dall’occhio, daikon, mizuna, tat soi e pak choi: sono questi gli ortaggi che SEMÌNO – Alimentare positivo ha coltivato in maniera sperimentale nell’arco del 2018 grazie ai terreni messi a disposizione dalla cooperativa Pictor e alla supervisione tecnica di un agronomo della Facoltà di Agraria dell’Università di Bologna.

Grazie all’esperienza e ai risultati della sperimentazione, adesso SEMÌNO è pronto a condividere saperi e tecniche di coltivazione accogliendo nuovi produttori.

L’obiettivo è sempre lo stesso:

  • offrire sul mercato prodotti sani e tipici dell’alimentazione delle comunità migranti presenti in Italia
  • creare opportunità di lavoro dignitoso

Lo vogliamo fare però tracciando collettivamente un sentiero comune, coinvolgendo persone, progetti e imprese che condividono la stessa visione di futuro.

Per questo motivo abbiamo racchiuso in un documento chiamato L’immaginario di SEMÌNO i nostri valori, che trovate qui.

 

Far parte della comunità di SEMÌNO – Alimentare Positivo significa condividere  sogni e mezzi di produzione, valori ed esperienze concrete, tecniche agricole, strumenti di marketing e comunicazione, per affermarsi sul mercato, cambiandolo.

 

Siete dei produttori, coltivatori, distributori o ristoratori che hanno a cuore il rispetto per  la salute del pianeta e di tutti coloro che lo abitano?

Condividete la nostra visione di futuro e volete far parte anche voi della rete?

 

Allora scriveteci a info@semino.org

Sito web >> www.semino.org

 

La comunità SEMÌNO – Alimentare Positivo oggi è formata da: